logo-white
Prato Piu Intraprendente

Un’amministrazione comunale non può e non deve creare lavoro, ma deve creare le condizioni perché si dispieghino tutte le energie affinché Prato ritorni ad essere una città produttiva e intraprendente, invertendo così una rotta che ha visto nel solo ultimo anno un aumento dello 0,5% del tasso di disoccupazione, quando in tutte le altre province toscane salvo una si è registrato un consistente calo.

  1. Dal distretto tessile ai distretti della moda, favorendo la creazione di cicli economici e industriali che partano dal filato e giungano agli showroom;
  2. Semplificazione degli adempimenti burocratici a carico delle aziende, interventi per favorire l’apertura di negozi di vicinato e botteghe;
  3. Controlli per verificare il rispetto delle leggi e delle condizioni di sicurezza sul lavoro nei capannoni per contrastare i frequenti casi di illegalità nel distretto parallelo;
  4. Rilancio del turismo attraverso la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale pratese, la promozione delle specificità e delle eccellenze pratesi e l’inserimento del marchio “Prato” nei percorsi turistici nazionali e internazionali.